indietro

 

 

 

 

E' nel profondo dei tuoi occhi,

nell'incerto incedere 

del tuo respiro,

nel forte battito del tuo cuore,

nel tremore delle tue mani,

in tutti questi silenzi

che io vivo l'immensa poesia

del tuo amore.

 

 

 

Notte sentita

come nido del cuore,

battito delle ore

sul rintocco dei pensieri,

veglia e dormiveglia

su note di cicale.

Sete del vero

assetato di se,

lacrima nel sorriso,

luce di un nuovo giorno.

 

 

 

Giochi di luce

tra nuvole e sereno,

gioco d'incanti

tra la seta di un sorriso,

con la sete di pazienza

nello scrigno della stanza,

noi,

doni del tempo.

 

 

 

 

Cuore al cuore,

reclama gioia

e i battiti si parlano

con canti lenti

ma frementi

di rinnovato ardore.

Cuore al cuore,

oltre i sensi,

palpiti impalpabili

di dolcezza.

 

 

avanti